BODY

Strumenti psicocorporei

Utilizzare il corpo per realizzare se stessi vuol dire recuperare la nostra identità funzionale "mente/corpo".Un’identità che viene espressa nell’integrità corpo/mente: ovvero tutte le funzioni psichica e corporee hanno un’identica finalità.

L'approccio corporeo da me approfondito è la bioenergetica.
Strumento che ci aiuta a liberarci dalle tensioni muscolari croniche, gestire lo stress, ampliare la capacità di intimità con se stessi e gli altri.

Il linguaggio del corpo (postura / gesto, respirazione, motilità, espressione) è un qualcosa di dinamico, che indica lo stato del cammino della persona - dal passato al presente e verso il futuro.

Utilizziamo tecniche che affrontano l'aspetto energetico dell'individuo, compresa la sua auto-percezione, l'espressione di sé e la padronanza di se.

Questi includono anche il lavoro con il contatto corporeo, i confini, il grounding e la comprensione delle tensioni muscolari come indicazioni di difese somatiche e psicologiche.

L'obiettivo generale è: riscoprire la vivacità, e riconquistare il piacere, di gioia, di amore, di una vita vibrante.

Il dottor Alexander Lowen, fondatore dell'analisi bioenergetica, afferma:

"La bioenergetica si basa sulla semplice proposizione che ogni persona è il proprio corpo. Nessuno è nulla al di là del corpo vivente in cui ha
la propria esistenza e attraverso il quale si esprime e si pone in relazione con il mondo che lo circonda. Quando un corpo perde una parte della sua vivacità, come quando si è esauriti, per esempio, si tende a ritirarsi: la malattia ha lo stesso effetto, producendo uno stato di ritiro, si può anche sentire il mondo a distanza o vederlo come attraverso un foschia. giorni in cui si sta vivendo radialmente e il mondo di te sembra più luminoso, più vicino, più reale. Vorremmo tutti essere e sentirci più vivi, e la bioenergetica può aiutarci verso il raggiungimento di questo obiettivo".